Le città della Riviera: Ancona | Agenzia Humana
Your search results

Ancona

Posted by Best74 on 12 marzo 2015
| 0

Ancona-Riviera-del-Conero

Centro Storico e Passetto

Il tour di Ancona inizia sicuramente dal suo centro storico che porta ancora oggi i segni dei bombardamenti della seconda guerra mondiale e dove è possibile ammirare resti antichi come le vecchie carceri ed il teatro con i suoi mosaici.

Rimanendo sempre nel cuore della città, sono da visitare il Palazzo degli Anziani e le belle chiese. Prima fra tutte la Cattedrale di San Ciriaco che dall’alto del Colle Guasco protegge il porto e la città. Una città che non si lascia scoprire subito ed i cui luoghi migliori vanno ricercati tra i saliscendi tipici della conformazione urbana anconitana.

Il tour di Ancona prosegue con la visita del Passetto. Quì potrai ammirare il Monumento ai Caduti ed il Viale della Vittoria, sede delle passeggiate domenicali dei residenti.

Appena sotto il Passetto, consigliamo di percorrere il tratto di costa che ti regalerà un’atmosfera davvero verace. Potrai infatti ammirare gli sgargianti colori delle grotte scavate nella roccia e sede di pescatori e fortunati discendenti degli scavatori dei primi del secolo del ‘900.

I materiali di costruzione sono rimediati e di tutti i colori ma tutto è estremamente funzionale e pratico, tanto da essere ormai residenza estiva con posto barca. L’impatto visivo è “folgorante”, arricchito poi dalla presenza dei locali intenti nel recuperare una nassa o “capa”, selezionare e pulire i “moscioli” o cozze appena pescati.

Scegli anche tu la Riviera del Conero!

Trova la tua casa vacanze ideale. Guarda le nostre proposte su tutta la Riviera del Conero.

Parchi ed Aree Verdi

Ancona è una città verde, dove potrete trovare sprazzi di campagna all’interno delle mura cittadine e parchi fantastici.
In primis consigliamo il Parco del Cardeto – di recente rivalorizzazione – da dove è possibile cogliere la posizione a strapiombo sul mare della città.
Altre zone verdi che ti consigliamo sono il Campo degli Ebrei, la Cittadella, il Vecchio Faro, il Pincio, il Forte Altavilla di Pietralacroce.

Ancona, museo a cielo aperto

Nel capoluogo ha sede il Museo archeologico delle Marche che ritrae tutta la composita avventura storica della Regione. A seguire il Museo Tattile Omero – unico nel suo genere – la piazza salotto rappresentata dalla Piazza del Plebiscito o del Papa, la Pinacoteca, la Loggia dei Mercanti, Porta Pia, il Lazzaretto, la Mole Vanvitelliana che anticamente fu luogo di quarantena per i naviganti in arrivo mentre oggi è cuore pulsante di manifestazioni cinematografiche, mostre d’arte e vari eventi.

Lazzabaretto e Porticciolo Turistico per la sera

La sera è possibile prendere un drink presso il “Lazzabaretto” – affettuosamente così chiamato dai cittadini – sdrammatizzante locale – sede di serate estiveimmerso in un’atmosfera magica e irripetibile, a stretto contatto con il mare.

Altro luogo per trascorrere una piacevole serata nella città di Ancona è il porticciolo turistico con tutto il suo background di movida e locali trendy.

Stoccafisso, Brodetto e Moscioli per menù

Tre sono le principali pietanze da assaggiare nel capoluogo marchigiano:

  • lo stoccafisso all’anconitana,
  • il brodetto di pesce all’anconitana, ed
  • i moscioli di Portonovo.

Lo stoccafisso rappresenta un vanto notevole tanto che anche Giuseppe Garibaldi si riforniva qui del pregiato stockfish proveniente dai mari nordici.

Baia di Portonovo e Spiaggia di Mezzavalle

Portonovo, la baia “segreta” dove tutti gli anconitani si vanno a godere le vacanze.

Un posto favoloso – set di produzioni cinematografiche importanti – dove gli odori e suoni del monte e del mare creano una sensazione unica.

Acqua stupenda, ristorantini di pesce in riva al mare, l’antica torre di guardia, la chiesetta romanica, i corbezzoli, le ginestre, la lavanda, i laghetti salmastri con gli uccelli rendono la baia un’esperienza da raccontare agli amici.

Adiacente alla baia di Portonovo c’è poi Mezzavalle, la spiaggia selvaggia per eccellenza.

Ancona dai greci ai romani

Ancona è dorica di nascita, colonia dell’antica e potente Siracusa.

Ancona fu anche porta d’oriente ai tempi dell’antica Roma. Proprio nella città dorica, l’imperatore Traiano fece base per la conquista della Dacia e lasciò i suoi ricordi: il più insigne è l’Arco di Traiano che si trova in zona porto.